20° anniversario Pievalta

2 Dicembre 2022

La storia di Pievalta inizia nel 2002, quando Silvano Brescianini, alla ricerca del giusto territorio per un vino bianco di grande qualità, scopre Pievalta nei Castelli di Jesi, terra di grande bellezza, storia e cultura.
Da subito i vigneti vengono convertiti alla viticoltura biologica ed il nuovo progetto viene affidato ad Alessandro Fenino, l’anima di Pievalta. Inizia il suo percorso di studio e sperimentazione che approda alla scelta di adottare la viticoltura biodinamica, con il desiderio di ottenere vini che raccontino delle loro vigne di provenienza, unici e dalla forte personalità. Pievalta diventa la prima cantina biodinamica nelle Marche.
Nello stesso periodo lo raggiunge Silvia Loschi, sua compagna di vita e di lavoro, che svolge il prezioso compito di far conoscere la cantina ed i suoi vini sul territorio. Oggi Pievalta conta 43 ettari distribuiti tra le località di Maiolati Spontini, Montecarotto, Cupramontana e San Paolo di Jesi.
Dalla vigna omonima, sulla ripida collina affacciata alla sponda destra dell’Esino, sul monte Follonica, nasce la Riserva San Paolo che oggi è riconosciuta dal Gambero Rosso come Vino Bianco dell’Anno.

Altri Racconti ed eventi