News & Eventi

Tesi: un vino frutto di un lavoro che guarda al passato ed insieme al futuro del nostro territorio

Scritto da Marta Piovani il 04 Settembre 2019

Tesi II

Prima cantina a produrre un Franciacorta biologico, Barone Pizzini ricorda un percorso di oltre vent’anni caratterizzato da molti progetti innovativi in ambito agronomico ed enologico, divenuti realtà concreta ed iniziati nel 1998 con la viticoltura biologica, seguiti poi dalla realizzazione della cantina ecosostenibile, dalla misurazione delle emissioni di anidride carbonica, dalla valutazione e valorizzazione della biodiversità in vigna.

Tesi rappresenta un ragionamento in prospettiva che nasce dalla riscoperta di un antico vitigno autoctono chiamato Erbamat, di cui si legge per la prima volta in un testo del 1564 dell’agronomo bresciano Agostino Gallo.

Il disegno delle tre sfere, a cui ci siamo ispirati per l’etichetta, ricorda gli studi di ottica di Leonardo da Vinci vissuto in un periodo, il Rinascimento, di grande rivoluzione culturale ed artistica.Questo Metodo Tradizionale è stato realizzato in tre versioni, come le tre sfere di Leonardo.

Tesi 2 è la seconda versione ed è composto da Erbamat per il 34%, Chardonnay 33% e Pinot Nero 33%.

Per definizione, ogni Tesi è unica e non può essere ripetuta.