Oltre la Franciacorta

Progetti collaterali

Pievalta, Poderi di Ghiaccioforte e Montenetto: tre sfide intraprese da Barone Pizzini, tre territori diversi uniti da un'unica missione

La storia di Barone Pizzini ha le sue radici in Franciacorta. È stato questo territorio ricco a insegnarci l’importanza della diversità, dell’espressione della terra, e a tradurla in un vino che la rappresenti.

Una visione che ci guida in ogni nostro progetto, che viene pensato, realizzato e perseguito secondo gli equilibri del luogo che lo ospita.

Ad oggi siamo attivi su altri tre territori, nei quali produciamo vini dai caratteri diversi, ma con gli stessi principi di rispetto e sostenibilità.

Da Nord a Centro Italia, dalla foresta planiziale di Montenetto ai ventilati colli di Maremma, passando per i versanti ripidi della Valle Esina – pensiamo al vino come elogio all’ambiente, come rappresentazione di un suolo che rispettiamo, proteggiamo e valorizziamo nel prodotto finito.

Jesi

Pievalta

Due vallate, due realtà

Visita il sito »

Jesi

Pievalta

Due vallate, due realtà

Visita il sito »

Nel cuore della Valle Esina, su due versanti opposti divisi dal fiume, si estende per 39 ettari la proprietà di Pievalta.

Un terroir lontano da quello franciacortino, a sua volta diversificato dai microclimi dei due lati dell’Esino, che dan vita a vini dalle caratteristiche differenti.

A Maiolati Spontini, sulla riva sinistra, si concentra la maggior parte degli ettari, con vini dalla grande mineralità e freschezza fruttata.

L’altro vigneto, sulla riva destra, si trova a San Paolo di Jesi, una della zone più vocate dei Castelli di Jesi. I vini di questa vigna risultano più austeri, sapidi e di grande energia.

I vigneti, gestiti in regime biologico e biodinamico, rispettano al meglio il terroir di queste zone.

Maremma

Ghiaccioforte

Aria di Sangiovese

Visita il sito »

Maremma

Ghiaccioforte

Aria di Sangiovese

Visita il sito »

Anche a Poderi di Ghiaccioforte, in Maremma, il territorio viene messo in primo piano e riprodotto in bottiglia.

Come a Pievalta, due appezzamenti vicini ma con caratteristiche differenti esplicano l’influenza di suolo ed esposizione sul Sangiovese, vitigno principe.

Pian del Dado, che con l’aria fresca del Monte Amiata conferisce profumi e freschezza alle nostre uve, e Colonna Aquilaia, ventilato dalla brezza marina, che apporta struttura, sapidità e vigore.

Queste caratteristiche uniche, unite alle pratiche di agricoltura Biologica e Biodinamica, valorizzano la personalità dei nostri vini, espressioni vere di un territorio straordinario.

Montenetto

Cascina Colombaroli

Tra vigne e boschi

Montenetto

Cascina Colombaroli

Tra vigne e boschi

Un terreno storicamente votato all’agricoltura quello del Parco Regionale del Monte Netto, altopiano calcareo argilloso che si eleva dalla pianura Padana e che ospita una delle più piccole DOC italiane con i suoi 68 ettari di Capriano del Colle.

Qui prende forma l’ultimo protagonista del percorso Viti&Cultura Bio, la cantina Montenetto.

9 ettari di vigna biologica divisi tra 5 vitigni: Marzemino, Sangiovese e Merlot per i vini rossi e Trebbiano e Chardonnay per i bianchi.

Per visitare Cascina Colombaroli puoi inviare la tua richiesta a visite@baronepizzini.it.

e la Franciacorta?

Da qui è partito tutto: vieni a trovarci

Prenota la tua visita in cantina